Cleopatra (69 a.C – 12 agosto 30 a.C) – l’ affascinante regina dell’ Egitto

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Cléopâtre , Cleópatra, Cleopatra și Cezar
Fotografie: commons.wikimedia.org

Traduzione: Giulia Lovin

Nell’ anno 51 a.C, dopo la morte del padre, Cleopatra diventa Cleopatra VII  d’Egitto, l’ultimo comandante del Regno Tolemaico d’ Egitto, la regina e il faraone. 

Il suo regno ha un inizio tutt’altro che promettente, caratterizzato dalla carestia, dalla crisi economica, siccità, guerre civili, perché non voleva dividere il potere con Tolemaico, suo fratello. Le alleanze militari concluse con i capi romani hanno costituito, non solo il metodo con cui Cleopatra è riuscita ad ottenere tanto potere, ma anche il metodo in cui è riuscita ad ottenere l’amore. 

ETIMOLOGIA DEL NOME 

Cleopatra proviene dal greco antico “Κλεοπᾰ́τρᾱ”, che significa “la gloria di suo padre” , nome composto da „κλέος” (kléos, „gloria”) e “πᾰτήρ” (patḗr, „padre”). Nonostante il significato del nome, la figlia prediletta del padre era Arsinoe, la sorella più piccola di Cleopatra.

I PRIMI ANNI DEL SUO REGNO 

Cleopatra e suo fratello, Tolemaico XIII, si sono sposati (questa pratica era molto utilizzata in antichità per mantenere il potere nella famiglia) e sono stati nominati successori dell’ Egitto, ma ciascuno voleva la supremazia e la divisione del potere non è stata mai una soluzione.

Tolemaico si assicurava sempre che il nome di Cleopatra fosse cancellato dai documenti ufficiali, e le monete con il viso di lei venivano ritirate.  In esilio, Tolemaico scatena una ribellione intorno alla città Pelusium, ma questo non basta per ottenere il potere desiderato. L’elemento mancante era un forte alleato, con un esercito ben sviluppato. Questo è il momento zero della storia di Cleopatra e Giulio Cesare. 

CLEOPATRA E GIULIO CESARE 

Dopo aver ottenuto la vittoria nella guerra con Pompeo, Giulio Cesare arriva in Egitto. La storia dell’ incontro dei due: la regina si intrufola nel palazzo dove alloggiava Cesare, viene avvolta in un tappeto che era stato regalato al capo dei romani e riesce a catturare l’attenzione e l’interesse di Cesare. A quel tempo, Cleopatra aveva 22 anni e Cesare 53. 

 Se il naso di Cleopatra fosse stato più corto, la faccia del mondo era un’altra.

diceva Blaise Pascal che considerava che questo dettaglio aveva catturato l’attenzione dei romani. 

La sua bellezza è un argomento ampiamente dibattuto. Certamente, la regina d’ Egitto non è bella in termini standard attuali.  Aveva un naso prominente, la fronte inclinata, il mento aguzzo e le labbra sottili.

 

 

Lasciando da parte l’aspetto fisico che non è così rilevante, Cleopatra è stata la prima conduttrice che ha imparato la lingua egiziana per poter comunicare senza traduttore. Si dice che sapesse 6 lingue e che era interessata alla conoscenza, studiava per imparare tutto ciò che si poteva conoscere. 

Un momento devastante è stato l’incendio della Grande Biblioteca durante la guerra. Ciò fu causato dal taglio delle linee di comunicazione da parte del nemico, così Cesare fu costretto a dare fuoco alle navi e al porto. 

La guerra finisce con la vittoria di Cesare nel 47 a.C, anno in cui Cleopatra ottiene il trono. Nel mese di luglio dello stesso anno, la regina dà alla luce un bambino e afferma di essere il figlio di Cesare. Lo chiama Tolomeo XV Filopatore Filometore Cesare, detto anche Cesarione. L’assassinio di Cesare da parte dei senatori il 15 marzo del 44 a.C.  è il momento in cui Cleopatra diventa vulnerabile. 

CLEOPATRA E MARCO ANTONIO 

Prendendo l’amministrazione delle provincie orientali dell’ Impero Romano, Marco Antonio chiama Cleopatra in Asia Minore, a Tarso, per rispondere alle accuse secondo cui i suoi nemici lo avrebbero sostenuto. 

La regina decise di trovare un nuovo alleato, proprio Marco Antonio. Lei appare a Tarso su una chiatta, vestita come la dea dell’amore, Venere, e riesce a sedurlo.

Nonostante Marco Antonio fosse tornato a Roma e si fosse sposato con Ottavia, sorella di Ottavio, per ricucire il suo rapporto con lui, la relazione con Cleopatra continuò. I due hanno avuto insieme due gemelli, un maschio e una femmina: Alessandro Elio e Cleopatra Selene e un altro figlio maschio: Tolomeo Filadelfo. 

Gli anni a venire sono caratterizzati da tensioni e attacchi propagandistici. Nel 31 a.C, Ottaviano dichiara guerra alla regina d’Egitto e a Marco Antonio. I nemici di Ottaviano si sono alleati dalla parte di Marco Antonio, però i comandanti militari di Ottaviano hanno ottenuto la vittoria davanti a Marco Antonio.

Il 3 settembre del 31 a.C c’è uno scontro tra le flotte ad Azio, in Grecia.  Dopo lunghe lotte, Cleopatra rompe la promessa fatta a Marco Antonio e parte per l’Egitto con 60 delle sue navi. Dopo 7 giorni, le forze terrestri di Marco Antonio capitolano. 

La regina si rifugia in un mausoleo, e Marco Antonio, viene informato che lei è morta, pugnalata con una spada. Poco prima del momento della morte, riceve un messaggero che lo informa che la regina è viva. Marco Antonio ordina di essere portato da lei e la prega di fare pace con Ottaviano, poco prima di morire.  I romani arrivano vincitori in Egitto, mentre Cleopatra prova senza successo a sedurre Ottaviano. 

Su Cleopatra e Marco Antonio è stata scritta una tragedia da William Shakespeare, che è diventata famosa grazie alla sceneggiatura del XX secolo.

LA MORTE DELLA REGINA, UN MISTERO 

Dopo aver scoperto che sarà mandata a Roma in catene, come trofeo per Ottaviano, Cleopatra sceglie di morire dignitosamente, come una regina. Così, si veste con i vestiti più belli e si prende cura di ciò che accadrà dopo la sua morte: lascia suo figlio Cesarione come sovrano dell’Egitto, sotto il nome di Tolomeo XV. 

Gli storici affermano che la regina chiede ai servitori un cesto con un serpente che si metterà sul petto. Il serpente l’avrebbe morsa proprio al livello del cuore, provocando una morte rapida. A quanto pare, l’agonia di Cleopatra è durata 3 ore. 

 

 

Sulla scena del serpente ci sono opinioni diverse: si dice che fosse una vipera egiziana o cobra, simbolo della corona dei faraoni. Altri storici rifiutano questa ipotesi a causa del breve periodo di agonia. Altre possibili teorie sono l’omicidio con la spada, da parte di Ottaviano o la morte per avvelenamento, il veleno messo nell’acqua da Ottaviano. 

Dopo la morte della regina, Ottaviano uccide Cesarione, nomina l’Egitto come conquista dell’ Imperio Romano e usa le ricchezze di Cleopatra per pagare i suoi veterani.

CLEOPATRA L’ETERNA MUSA 

Tra le sceneggiature più famose della storia della regina egizia c’è quella del 1963, in cui il suo ruolo è interpretato da Elizabeth Taylor. Altre proiezioni sono state lanciate nel 1917, 1934 e 1999.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, adorerai sicuramente i nostri articoli che trattano argomenti della storia nazionale o universale.

Clicca qui se vuoi scoprire l’arte del trucco nel corso di 7 epoche.

Quest’articolo si può leggere anche in rumeno.

Fonti: 

 522 total views,  3 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *