Asteroid Day – 30 giugno

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Asteroid Day, space, universe, solar-4641363.jpg
pixabay.com
L’Asteroid Day è un evento globale annuale che si svolge il 30 giugno. La data segna l’anniversario dell’evento Tunguska nel 1908, quando un asteroide rase al suolo una foresta siberiana di circa 2.150 chilometri quadrati (830 miglia quadrate). Per aumentare la consapevolezza in tutto il pianeta, in questo giorno si riuniscono molti importanti scienziati, astronauti, artisti e astronomi dotti.

 

Cosa è successo con l’evento Tunguska?

L’evento Tunguska (noto anche come incidente Tunguska) fu un’esplosione di 12 megatoni avvenuta il 30 giugno 1908 vicino al fiume Podkamennaya Tunguska nel governatorato di Yeniseysk (ora Krasnoyarsk Krai), in Russia. L’esplosione sulla Taiga siberiana orientale, scarsamente popolata, ha raso al suolo circa 80 milioni di alberi su un’area di 2.150 km2 (830 miglia quadrate) di foresta e i rapporti di testimoni oculari indicano che almeno tre persone sono state uccise. L’esplosione è comunemente attribuita a un’esplosione d’aria di una meteora: l’esplosione atmosferica di un meteoroide pietroso che misura 50–60 metri (160–200 piedi). Il meteoroide si è avvicinato da est-sudest a una velocità relativamente elevata di circa 27 km/s.

Anche se non è stato scoperto alcun cratere da impatto, si pensa che l’oggetto si sia disintegrato a un’altitudine compresa tra 5 e 10 chilometri (da 3 a 6 miglia) invece di colpire la superficie terrestre.

I meteoriti che cadono sulla Terra hanno un forte impatto su di noi e la meteora di Chelyabinsk che ha colpito la Russia il 15 febbraio 2013 è stato un fenomeno che fa riflettere. Ha danneggiato edifici, causato lesioni e sparso meteoriti su una vasta area.

La meteora di Chelyabinsk:

Come quello di Tunguska, era un superbolide entrato nell’atmosfera terrestre nella regione degli Urali meridionali della Russia il 15 febbraio 2013. È stato causato da un asteroide vicino alla Terra di 20 m che è entrato nell’atmosfera della. La luce della meteora era visibile fino a 100 km di distanza, brevemente più luminosa del Sole. È stato osservato in tutta la regione e nelle repubbliche vicine. Alcuni testimoni hanno riferito di aver sentito un calore intenso dalla palla di fuoco.

L’oggetto è esploso sopra l’oblast di Chelyabinsk in un’esplosione d’aria meteorica. L’esplosione ha prodotto un lampo luminoso, una nuvola calda di polvere e gas che è penetrata per 26,2 km e molti piccoli meteoriti frammentari che sono sopravvissuti. La maggior parte dell’energia dell’oggetto è stata assorbita dall’atmosfera, risultando in una grande onda d’urto con un’energia cinetica totale prima dell’impatto atmosferico stimata da misurazioni a infrarossi e sismiche equivalente alla resa dell’esplosione di 400–500 kilotoni di TNT gamma: da 26 a 33 volte più energia di quella rilasciata dalla bomba atomica di Hiroshima e all’incirca equivalente nella produzione di energia all’inizio di metà agosto 1953 dell’ex Unione Sovietica.

Poiché il suo radiante (direzione della sorgente) era vicino al Sole, l’oggetto si è avvicinato alla Terra senza essere rilevato prima di entrare nell’atmosfera. La sua esplosione ha causato il panico tra i residenti locali e circa 1.500 persone sono rimaste gravemente ferite tanto da richiedere assistenza medica. Tutte le ferite sono state causate da effetti indiretti piuttosto che dalla meteora stessa, principalmente vetri rotti dalle finestre soffiate dall’onda d’urto che è arrivata pochi minuti dopo il lampo del superbolide. L’onda d’urto dell’esplosione ha danneggiato 7.200 edifici in sei città della regione e le autorità si sono affrettate a riparare le strutture a temperature sotto lo zero.

È il più grande oggetto naturale conosciuto ad essere entrato nell’atmosfera terrestre dall’evento Tunguska del 1908, che distrusse un’area vasta, remota, boscosa e scarsamente popolata della Siberia. Ha una massa iniziale stimata di circa 12.000–13.000 tonnellate e misura circa 20 m (66 piedi) di diametro. La meteora di Chelyabinsk è anche l’unica che è stata confermata per aver causato numerosi feriti. Non sono stati segnalati decessi.

Lo stesso giorno era stato previsto e ampiamente pubblicizzato l’avvicinamento  di un asteroide più grande, il 367943 Duende di circa 30 m (98 piedi) , poi verificatosi  circa 16 ore dopo; le orbite molto diverse dei due oggetti hanno rivelato che non erano correlate.

Qui puoi guardare una breve simulazione di come appariva quando la meteora colpì la Siberia nel 1908:

Come si è formato l’Asteroid Day?

Molte persone hanno aiutato a fondare questo progetto speciale e tra loro grandi nomi come Stephen Hawking e Brian May, il chitarrista dei Queen che è anche un astrofisico. Con il generoso aiuto di astronauti, scienziati, tecnologi, artisti come Bill Nye, l’astronauta dell’Apollo 11 Michael Collins e l’astronauta dell’Apollo 9 Rusty Schweickart, Richard Dawkins, Peter Gabriel e molti altri grandi nomi, l’Asteroid Day è stato ufficialmente lanciato il 3 dicembre 2014.

Non solo hanno iniziato a sensibilizzare, ma Brian May, insieme al regista Grigorki Richters, ha iniziato a lavorare a un film di fantasia su un meteorite che colpisce Londra. Lo stesso Brian May ha lavorato alla musica e dopo la proiezione del film allo Starmus Festival 2014, Asteroid Day è stato co-fondato nell’ottobre 2014.

La dichiarazione del giorno degli asteroidi

Tutti i fondatori del progetto hanno creato una dichiarazione nota come “Dichiarazione 100X” che supporta l’idea di salvare il mondo dagli asteroidi. Oggi questa dichiarazione è stata firmata da più di 22.000 persone, non necessariamente specialisti. Il nome ricorda il fatto che conosciamo solo circa l’unper cento del milione di asteroidi che possono eventualmente colpire il nostro pianeta Terra. “Dichiarazione 100” suggerisce un aumento del tasso di scoperta di asteroidi e il loro impatto su di noi.

“Più impariamo sugli impatti degli asteroidi, più diventa chiaro che la razza umana ha vissuto un tempo preso in prestito, l’Asteroid Day e la Dichiarazione 100X sono modi in cui il pubblico può contribuire alla consapevolezza della vulnerabilità della Terra e alla consapevolezza che gli asteroidi hanno colpito Terra tutto il tempo.” L’Asteroid Day è un veicolo per raccogliere il sostegno pubblico per aumentare la nostra conoscenza di quando gli asteroidi potrebbero colpire e come possiamo proteggerci”. – Brian May

I tre obiettivi della Dichiarazione 100 sono:

  • Ottenere una nuova tecnologia per rilevare e tracciare i meteoriti per prevenire qualsiasi possibile danno arrecato all’umanità con l’aiuto di governi e organizzazioni private e filantropiche;
  • Accelerare la scoperta di asteroidi a 100.000 all’anno entro i prossimi dieci anni;
  • Adozione globale dell’Asteroid Day che, con il riconoscimento delle Nazioni Unite, questo punto di azione è stato raggiunto.

Gli asteroidi sono stati portati sulla Terra dagli astronomi in campioni piccoli ma sbalorditivi. Nonostante le loro dimensioni, l’esame rivela che fungono da collegamento vitale tra le collezioni di meteoriti della Terra e la più ampia popolazione di asteroidi, fornendo informazioni sulla storia del nostro sistema solare e indicando la strada per il futuro dell’esplorazione spaziale. I ricercatori possono ora iniziare a mettere in relazione i meteoriti sulla Terra con gli asteroidi analizzando alcuni asteroidi in orbita.

Nel dicembre 2020, la missione Hayabusa 2 ha sbarcato campioni dall’asteroide carbonioso Ryugu in Australia. La NASA lancerà la missione Near Earth Asteroid Scout nel marzo 2022, che utilizzerà una vela solare per avvicinarsi a un asteroide di soli 20 metri di diametro. La missione DART della NASA si scontrerà con l’asteroide Dimorphos a settembre per testare le tecniche di deflessione dell’asteroide.

  • Lo streaming live di Asteroid Day può essere visto qui, sul loro sito Web, su TwitchTV o su qualsiasi abbonato satellitare SES (dettagli a venire).

L’unico programma dedicato a informare il pubblico sulla scienza, la ricerca, le missioni e la fiorente economia del nuovo spazio sugli asteroidi è Asteroid Day LIVE. La trasmissione offre panel di esperti, interviste e programmi esclusivi a un pubblico globale, grazie alla nostra rete di sostenitori di scienza, politica, intrattenimento e affari.

La prima trasmissione LIVE dell’Asteroid Day si è tenuta sia a Londra che a San Francisco nel 2015. La trasmissione è stata interamente prodotta all’Accademia delle scienze di San Francisco nel 2016. Nel 2017, 2018 e 2019, Asteroid Day LIVE è stata trasmessa in diretta dal Studio Broadcasting Center Europe (BCE) presso RTL City in Lussemburgo, grazie alla sponsorizzazione del governo lussemburghese. Sia nel 2020 che nel 202, Asteroid Day LIVE è avvenuto completamente  online a causa del clima incerto o variabile  degli eventi in presenza

I relatori di quest’anno includono il direttore del consiglio, vicepresidente e astronauta, Dorin Prunariu, lo scienziato Ian Carnelli, l’astronomo Gianluca Masi e molte altre persone devote e interessanti.

Se sei appassionato di scienza e vuoi saperne di più, puoi leggere qui sul nostro sito.

 

 

Fonti:

 131 total views,  3 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.